Il Giappone? Un paese dietro casa mia!

Quest’estate, sono andato a vedere una bellissima mostra ad Arcachon intitolata Trenta sei vedute del bacino di Arcachon e che celebrava il pittore bordolese, Jean-Paul Alaux, e il centenario delle sue mitiche dodici stampe ispirate dal bacino di Arcachon e dai disegni di Hokusai. Se vi ricordate, in un precedente post, avevo già parlato di Hokusai perché il giapponismo è stato qualcosa di molto importante a Bordeaux. Quindi per celebrare il centenario di queste stampe, la mostra ha presentato anche dodici scatti dell’artista giapponese Lyu Hanabusa e dodici quadri del pittore bordolese Max Ducos. Il tutto raffigurando trenta sei vedute del bacino di Arcachon come esistono trenta sei vedute del Monte Fuji. Volete vedere a cosa assomiglia una stampa del bacino di Arcachon realizzata da Jean-Paul Alaux all’inizio del XX secolo?

Alaux-1909

Jean-Alaux in un’intervista nel 1938 diceva: “Il Giappone? Gli squisiti paesi di Arcachon seminati ai piedi delle dune lungo le sabbie, con la sagoma scura dei pini storti ne danno l’illusione perfetta. Come vedendoli non pensare alle stampe di Hokusai o di Hiroshige, visioni giapponesi che, una volta, mi hanno ossessionato? E poi la duna del Pilat non è la vetta nevosa di un Fujiyama gigante?

Divertente e originale, no? Voglio dire raffigurare un bacino di Arcachon che assomiglia al Giappone, invece di utilizzare le sempiterne marine. Anch’io ho voluto, attraverso dodici scatti trovati su internet, mostrarvi il mio Giappone: dai nostri pini storti fino al nostro Fujiyama:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Annunci

10 thoughts on “Il Giappone? Un paese dietro casa mia!

  1. Che vedute meravigliose… Mi informerò meglio sul movimento culturale nipponico della zona, chiaramente non ne sapevo nulla.
    Tra parentesi: ho lasciato una rotula sulla duna di Pilat, correndo a rotta di collo in discesa.
    E lo rifarei!

    • Diciamo che all’inizio del XX secolo, tutta l’arte in Francia è stata influenzata dal Giapponismo. Per esempio, a Parigi, c’era il gruppo di artisti dei Nabis…A Bordeaux, c’era la manifattura di maiolica di Jules Vieillard che produceva dei piatti con dei disegni giapponesi ispirati dalla manga di Hokusai e che, oggi, sono ricercati dai collezionisti d’arte del mondo intero…

      Tra parentesi: ho portato un amico italiano alla duna di Pilat e lui non ha voluto prendere la scala. Quindi l’aspettavamo alla vetta…e dopo un momento, preoccupati di non vederlo arrivare, siamo scesi e l’abbiamo scoperto addormentato a metà percorso sulla sabbia! 🙂

      alex

  2. Bonsoir mon très cher Alex,
    molto belle le stampe (ricordo il post sul Giappone) e tanto più suggestive le diapos.
    Sinon a me l’estate scorsa sono stati regalati un libro bellissimo e più toccante un quadro ritraente la Bastide qualche decennio fa.
    Merci mon très cher ami.

    • Bonsoir chère Francesca,
      Il devrait y avoir une autre partie au premier post sur la faiencerie de Bacalan et l’on y verra même un chat bordelais (c’est juste que je n’arrive pas à fixer une ligne à ce blog et que je volète d’un post à un autre). Autrement, j’ai pensé à toi l’autre jour en regardant un film qui parle d’un chat, un chat prénommé Mistigri et qui se promène sur les toits de Bordeaux. La bande annonce dessous, mais je suis sur que le film te plairait :

      Alex

  3. Da Giappone c’è passato perfino Van Gogh. A quell’epoca era un must, come più tardi l’art nègre. Alaux può costituire una buona iniziazione per chi non conosce Hokusai.

    dragor (journal intime)

  4. Pingback: Bacino di Arcachon: la più bella spiaggia del Cap-Ferret! | Bordeaux e dintorni, stagione III

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...