Oceano: E sulla banchisa spunta un iceberg di pietra!

banchisa

E no, non stiamo camminando sulla banchisa e non navighiamo a bordo di un Titanic che si dirigerebbe verso il suo tragico destino. Il vento soffia, ma non è un vento gelido che vi trafora le ossa fino a gelarvi il midollo; non si sente lo scricchiolo del ghiaccio che si sgretola e che ha reso pazzi tanti esploratori; il colore blu  soprannaturale che avvolge questo strano universo non è dovuto ai ghiacciai. Allora dove siete quando guardate questo scatto? Sulla spiaggia di Capbreton nelle Lande di Guascogna dove l’artista, che purtroppo ci ha lasciato quest’anno, Sacha Ketoff, è riuscito a catturare un istante magico, il momento blu. Questo momento tanto particolare sul nostro litorale in cui la spiaggia di sabbia, il cielo e l’oceano prendono questo colore blu fino a confondersi. Quando si svolge il momento blu? Personalmente, io che vivo vicino all’oceano, non sono mai riuscito a vederlo, penso che sia qualcosa che succede a caso, che arriva quando non te l’aspetti più. E l’incongruo iceberg di pietra al centro dello scatto? Sembra un’oasi in mezzo a questo strano universo blu! E’ un vecchio bunker del vallo atlantico. Doveva durare mille anni, ma qui niente resiste all’Oceano, al vento e al sale e, dopo settant’anni, il mostro di cemento, rimodellato dalla natura, è diventato un rifugio per gli uccelli di mare ei granchi.