Sport: Quando i commentatori del Tour de France pedalano negli spaghetti!

presto

Francamente, se guardate il Tour de France alla televisione francese e non conoscete niente al ciclismo, vi consiglio vivamente di aver sempre a prossimità un dizionario  dedicato  alla strana lingua parlata dagli amanti della bicicletta altrimenti siete buoni per l’ospedale psichiatrico, sopratutto che la corsa dura tre settimana! Per esempio, un corridore in caccia-patata, non è un corridore che ha avuto una subita voglia di patate e che è sceso dalla bicicletta per raccogliere delle patate nei campi che costeggiano la strada. Assolutamente no!  Il corridore in caccia-patata è un povero coglione che si trova intercalato tra la testa della corsa e il plotone e che non riesce mai a raggiungere la testa. Di solito, il plotone lascia fare il tizio durante due cento km prima di superarlo a cinquanta metri dall’arrivo. Altro esempio che mi ha lasciato perplesso quando si diceva che Vicenzo Nibali aveva la “schizzetta”, e io di pensare che il povero italiano soffriva di incontinenza oppure di eiaculazione precoce durante le tappe! Ma dopo, ho capito che l’espressione faceva riferimento agli scatti irresistibili di Nibali! Una volta che avete assimilato tutto il gergo proprio al ciclismo, resta la tappa più difficile per il telespettatore: sopportare il chiacchiericcio permanente dei commentatori sportivi che pedalano nel semolino. Vedete ancora un’espressione abbastanza popolare in Francia – si dice anche pedalare nei crauti, nello yogurt….- utilizzata per le persone che perdono le proprie capacità e che indicava all’origine i corridori sfiniti dalla fatica e che non riuscivano più a far girare i pedali. E posso dire che i nostri assi del commento sono alla frutta dopo ore ad infliggersi delle banalità! Altrimenti, si renderanno conto che dire ad ogni tappa : “il corridore ha vinto con i pedali” è completamente ridicolo e io dalla mia poltrona di gridare, ogni volta: ma, cretino, come farebbero i ciclisti per vincere se non avessero i pedali!

PS: Se cliccate l’immagine sopra, potreste ascoltare la più bella canzone francese dedicata al ciclismo: storia di una ragazza fanatica  di bicicletta, soprannominata Rustine, (la rustine designa in francese il tondino di gomma che serve a riparare le camere d’aria delle biciclette) che incontra un certo Anatole…calembour a gogo intraducibili e fisarmonica.

 

 

Annunci

11 thoughts on “Sport: Quando i commentatori del Tour de France pedalano negli spaghetti!

  1. Stesso discorso per quanto riguarda i commentatori italiani. Prova anche ad ascoltare due ciclisti amatori che parlano di biciclette e di ciclismo. Dovresti armati di un dizionario speciale che non esiste ancora. Sei mai stato da un Si vende?
    Quanto ai giornalisti, cercano invano di entusiasmare il pubblico che non crede più a queste imprese da K2. Nessun accenno al doping. Bisogna aspettare 7 anni per sapere se un vincitore era pulito.
    Ciao, Alex.

  2. Bonjour mon très cher Alex,
    Non ho guardato il tour e nemmeno ascoltato commenti e seguito vittorie italiane. E’ notizia di oggi la riapertura del caso Pantani. Lo hanno detto persino les infos di France2 alle 13!
    Sinon hier j’ai vu un panneau attaché à un feu : <> ; et plus loin :
    <>

    • Pas compris la signification de ce panneau, sinon en parlant de signes,tu as vu, chère détective, que je me suis décidé à utiliser la ponctuation italienne !

      Alex

      • Cette machine diabolique a avalé les mots du panneau d’Evry !
        Diceva più o meno: “qui comincia il tour” e “il tour passa da qui”.

  3. Et “avoir la frite” ne se réfère pas aux coureurs belges qui se dopent aux bâtonnets de patate mais signifie se sentir assez bien pour contenir les attaques et provoquer son adversaire sans trop fatiguer. Je l’ai entendu pour Nibali qui est tout sauf Belge 🙂
    Bunne nuit Alex

    dragor (journal intime)

    • Le contraire d’avoir la frite pour un coureur cycliste c’est perdre de l’huile ! On aurait pu employé l’expression pour Nibali: l’italien ne perd pas d’huile (d’olive) dans ce tour de France ! 🙂

      Bonjour Dragor,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...