Gironda : In mezzo alla più grande foresta di rododendri d’Europa !

Non solo in Aquitania abbiamo la più grande foresta di pini marittimi del mondo, ma abbiamo anche la più grande foresta di rododendri d’Europa ! E sì, cari lettori, i rododendri sono degli alberi e non ho mai capito le persone che potano i rododendri. Ma non sono arbusti o bonzaï e non siete giapponesi ! Sono alberi che possono facilmente raggiungere 15 metri di altezza ! D’accordo ci vuole pazienza circa un secolo ! Ma perché massacrarli con una potatura, lasciateli liberi ! Hanno perfettamente il diritto di crescere e poi diciamolo : dare una forma bassa e rotonda a un rododendro è completamente sordido. Avete già visto una foresta di rododendri ? La bellezza incredibile di questi alberi  al momento della fioritura, lo spettacolo dei tronchi che sfilano verso il sole. Oggi, vi porto in un giardino straordinario sulla vecchia strada dei vini di Graves e di Sauternes, non lontano dalla casa di Montesquieu, a La Brède, che avevamo visitato qualche tempo fa. Il paese si chiama Saint Selve e nel parco di 150 ettari dello Château di Grenade, c’è la più grande foresta di rododendri d’Europa. Maggio è il momento ideale per ammirare i rododendri ; fioriscono in quel periodo. Dopo questo mese e durante undici mesi, il rododendro è abbastanza noioso e pagare otto euro per visitare il parco mi sembra eccessivo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il castello è stato ideato ed edificato tra il 1859 e il 1864 da un famoso architetto bordolese : Henri Duphot. Forse gli amanti del vino di Bordeaux conoscono già questo castello perché nel Médoc, Henri Duphot, si è completamente ispirato di questo castello per farne un altro che gli assomiglia come due gocce d’acqua : il castello Lanessan a Cussac fort Médoc. D’altronde se guardate la scuderia nello slideshow cioè l’edificio in mattoni rossi e bianchi, vedrete che assomiglia alla cascina Suzanne che si trova nel parco del castello Giscours sulla strada di Margaux ! Normale anche la cascina Suzanne è un’opera di Henri Duphot. Il castello è in stile neo elisabettiano, era lo stile un po’ alla moda alla fine dell’ottocento a Bordeaux. D’altronde Henri Duphot ha fatto un viaggio di studio in Inghilterra con il futuro proprietario, Edmond de Carayon Latour, prima di pensare ad un qualsiasi progetto. L’idea era di  rompere con il sempiterno stile greco romano che caratterizzava i castelli bordolesi. I proprietari, la famiglia de Carayon Latour, era alla fine dell’ottocento, la famiglia più ricca di Gironda. Il padre si era arricchito sotto il primo Impero ; il figlio,  che ha messo più di dieci anni per realizzare questo progetto faraonico, voleva fa piacere a sua moglie, Henriette de Chateaubriand, pronipote dell’autore del genio del cristianesimo. Il giardino cioè i prati, i viali, gli stagni, lo specchio d’acqua, la collina, la foresta, i cedri dell’atlante, la foresta di rododendri sono l’opera dei fratelli Bühler. Tutto il giardino è stato concepito come una scenografia. D’altronde, il giardino è classificato al titolo dei giardini notevoli. Notate ancora che i fratelli Bühler hanno concepito il delizioso parco bordolese a Bordeaux e il parco della testa d’oro a Lione. Devo dire che ho trascorso una domenica incantevole tra i rododendri e il menù a 28 euro nel ristorante sistemato nelle antiche scuderie non è male (ovviamente se mangiate al ristorante, l’ingresso al parco è gratis)

Annunci

8 thoughts on “Gironda : In mezzo alla più grande foresta di rododendri d’Europa !

  1. Ciao Alex,
    sabato ho bevuto un Haut Medoc, Château La Rose-T…. Non melo ricordo più…
    Io non sono un’esperta, ma pareva buono!
    Buona settimana,
    m.
    p.s.
    Prossima estate in Normandia. Suggerimenti?

    • Larose Trintaudon ? Attenti Monica ! L’estate in Normandia dura due giorni e quest’anno sarà il weekend del 9 e 10 agosto. Ti consiglio un ombrello, un’incerata, un paio di stivali di gomma, vestiti caldi…e una scorta di olio d’oliva perché gli indigeni conoscono solo il burro e la crema. Sto scherzando, conosci la Francia meglio di me !

      Buona settimana Monica !

      Alex

      • Eh, lo so, lo so… Ma se non si faceva subito, non si faceva più!
        Perché l’idea fissa è di tornare a esplorare il Cap-Ferret e altri posti di cui tu parli spesso e non abbiamo ancora visto, comunque da quelle parti.
        E poi lo sai come va a finire…. si diventa stanziali.
        11 anni fa pensavamo di metterci a scoprire gli arcipelaghi della Grecia e invece siamo sempre lì sullo stesso fazzoletto che ci ha conquistato al primo sguardo. Così con la regione di Bordeaux.

      • Ti capisco molto bene Monica. Devo andare in weekend a Biarritz e ho già rinviato il soggiorno 4 volte ! 🙂 Ti auguro in anticipo una stupenda vacanza in Normandia.

        Buona sera Monica,

        Alex

  2. Io ho un rododendro sulla terrazza ma è alto 15 cm. Forse perché non l’ho concimato con letame di cavallo come fa fatto sicuramente Edmond de Carayon Latour per ottenere quei giganti.
    Ciao Alex

    dragor (journal intime)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...