Geografia : Il matrimonio della carpa e del coniglio !

Buon coraggio a Manuel Valls che vuole dimezzare il numero delle regioni francesi ! Roba da fare scattare una nuova rivoluzione francese. Qui, in Aquitania non vogliamo sentire parlare di un’unione con gli abitanti del Poitou-Charentes che odiamo. Ai tempi di internet, si svegliano antichi antagonismi e la gente si sta ricordando che, una volta, il fiume Garonna segnava il confine tra Guascogna e Francia. Tutto quello che si trova sulla riva sinistra del fiume, è civiltà ; tutto quello che si trova a nord dall’estuario della Gironda, è barbaria. Al limite potremmo accettare i mangiatori di “cassoulet” della regione Midi-Pyrénées, ma il Poitou-Charentes, mai !

la-carte-actuelle-des-regions-de-france-metropolitaine_1750405_800x940p

Prima di pubblicare alcune reazioni virulente e divertenti dei lettori del giornale Sud-Ouest a proposito di questa fusione, devo assolutamente fare un piccolo punto di geografia francese. In Francia, grossomodo, la gente chiama Sud-Ovest la zona costituita dalla regione Aquitania e dalla regione Midi-Pirenei. La regione Aquitania è costituita da cinque dipartimenti : Gironda, Dordogna, Landes, Lot e Garonna e Pirenei atlantici. Il dipartimento del Gers e quello degli Alti Pirenei fanno parte della regione Midi-Pirenei tranne che storicamente fanno parte di una specie di regione mitica chiamata Guascogna perché, come a Bordeaux, ci si parlava il guascone. La regione Poitou-Charentes è costituita da quattro dipartimenti : Charente, Charente-maritime, Vienne, Deux-Sèvres, a cui si aggiungerebbe, non mi chiedete il perché, il dipartimento della Vandea in caso di fusione tra l’Aquitania e il Poitou-Charentes. Ci siete ? Allora, potete godere le reazioni dei miei concittadini e constatare che il provincialismo e il campanilismo non sono soltanto specialià italiane…

  • Brrrrrr…Il lettore ancora traumatizzato dal film Benvenuti al Nord : Sopra Bordeaux, il Nord !
  • Il lettore drogato del Lotto e scarso in geografia : L’Aquitania sono i dipartimenti : 33, 40, 24, 32, 47, 64, 65 . (N.B : 32 e 65 cioè il Gers e gli Alti Pirenei appartengono alla regione Midi-Pirenei)
  • Il lettore che pensa di vivere nel XV secolo quando esisteva il ducato d’Aquitania : Il confine della Guascogna è la Garonna.
  • Il lettore che non sogna mai : Il Poitou-Charentes sogna di fare parte dell’Aquitania, invece noi non sogniamo del Poitou-Charentes !
  • il lettore umile e la sua modesta domanda : Quale contributo potrebbe apportare la modesta Charente alla gloriosa Gironda ? (Io direi il Cognac e il Pineau, secondo me, non è trascurabile !)
  • Il lettore del Poitou-Charentes smarrito In Aquitania : Aiuto ! i bordolesi son pronti ad invaderci !
  • Il lettore che ha paura di perdere il suo dolce accento bordolese : Vogliono metterci con quelli che parlano con l’accento parigino !
  • Il lettore anticlericale : Ma cosa vengono a fare i baciapili vandeani in Aquitania ?
  • Il lettore che pratica l’eufemismo : Credetemi, saranno più felici le Deux-Sèvres e la Vandea con la Bretagna ! 
  • Il lettore che preferisce la peste al colera : Va bene, ci possono rifilare i tolosani, ma il Poitou-Charentes, no !
  • Il lettore che fa un’allergia al cavolo : I mangiatori di cavoli, no ! (N.B : i vandeani sono soprannominati i ventrachoux).
  • Il lettore irredentista : Poitou e Aquitania ? No, grazie. La Vandea e le Due-Sèvres non hanno nulla a che vedere con la nostra regione. Invece il Gers e gli Alti Pirenei, sì !
  • Il lettore angosciato che si pone una domanda esistenziale : E come faranno per il concorso Miss Francia ?

Francamente, io vedo una sola soluzione per risolvere il problema : staccare l’Aquitania, il Gers e gli Alti Pirenei dalla Francia e legare il destino del Poitou-Charentes a quello del Midi-Pirenei ! 🙂

 

 

Annunci

7 thoughts on “Geografia : Il matrimonio della carpa e del coniglio !

    • Celui de Castelnaudary est excellent, il est fait avec des cuisses d’oies confites et de la saucisse de Toulouse. Par contre je n’aime pas du tout le cassoulet de Toulouse car ils y mettent du mouton, une viande que je déteste.

      Bonsoir chère Francesca,

      Alex

  1. Ahaha ma povero Poitou-Charentes, che avrà mai fatto di male! 😉 Ogni giorno di più posso constatare come la Francia non abbia nulla da invidiare all’Italia per quanto riguarda il campanilismo. 😀 PS: Bel post, mi ha ricordato che devo ripassarmi i fiumi della Francia… /sigh

    • E’ vero ! Per il campanilismo non temiamo nessuno. Figurati, Daphnae, che il crimine imperdonabile del Poitou-Charentes è di parlare francese con un accento diverso di quello dell’Aquitania 🙂

      Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...