In cucina con Alex : Gli spaghetti risottati al sugo di cozze di Gabriella Natale

In cucina, sono un ragazzo abbastanza noioso nel senso che faccio sempre un po’ le stesse cose. Per esempio : in questo momento, è la stagione delle cozze e ne mangiamo ogni settimana e, io le faccio sempre in pentola con vino bianco, scalogni, cipolle, prezzemolo e alloro. Da noi, c’è ancora una ricetta più semplice che si chiama l’éclade. Basta disporre le cozze in verticale su una piastra, coprire da aghi di pino e metterci il fuoco, ma lo faccio più raramente perché bisogna andare in foresta raccogliere gli aghi di pino. Oggi, ho deciso di cambiare e di tentare la stupenda ricetta di cozze che ho trovata sul blog di Gabriella Natale.

E’ una ricetta italiana ma tutti i prodotti vengono dal Sud-Ovest della Francia : le cozze sono di  Bouchot e vengono dall’isola di Oléron, pomodori del mio giardino ; prezzemolo, aglio e peperoncino comprati da una ragazza che fa l’orto vicino a casa mia. Notate che le cozze di Bouchot sono un po’ la Ferrari delle cozze perché hanno una specificità tradizionale garantita, costano 4,80 euro al kg. Potete trovare anche delle cozze più convenienti in supermercato tipo cozze belga e olandesi a 1 euro al kg ma fanno veramente schifo ! Non è che la ricetta di Gabriella sia difficile, ma mi sono trovato confrontato a qualche problema culturale. Già, ma non sto scherzando, l’idea di mangiare delle cozze con degli spaghetti e non delle patatine è stato un primo scoglio. Il secondo scoglio è stato di far aprire le cozze senza nemmeno un bicchiere di vino bianco e qualche erba però ho seguito scrupolosamente la ricetta (come mi sembravano tristi queste cozze !). Il terzo scoglio è stato la sensazione di sprecare le cozze di Bouchot in un sugo di pomodoro mentre avremmo potuto mangiarle così. Comunque ho tenuto duro fino alla vessazione finale da parte dei bambini che mi hanno dichiarato che ormai  vogliono mangiare le cozze solo con gli spaghetti risottati !

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cliccate qui per leggere la ricetta sul blog di Gabriella !

Annunci

4 thoughts on “In cucina con Alex : Gli spaghetti risottati al sugo di cozze di Gabriella Natale

  1. Perché “risottati”? Non sono “semplici” spaghetti alle cozze?
    Sicuramente buonissimi e ancora più interessante il risultato se apprezzati dai bambini. Spero che li abituerai a riconoscere la pasta di qualità, cosi da poter notare la differenza con l’eventuale Panzani! (quelle horreur !)

    • Je crois me souvenir que tu n’aimes pas les fruits de mer 🙂 Pour les enfants, j’ai utilisé un piment doux au lieu d’un piment fort. Les spaghetti sont “risottati” parce qu’on les met dans la sauce après seulement trois minutes de cuisson, puis on les tourne en continue pendant 4 minutes. J’ai choisi une marque de spaghetti produits en Italie, curieusement ils sont moins chers que les français !

      Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...