Botanica : un cinese dal nome svedese che ha conquistato l’Aquitania e una scimmia giapponese disperata !

IMGP7901

Una lagerstroemia nel mio giardino.

Forse pensate che il Sud-Ovest della Francia sia soltanto un’immensa e noiosa foresta di pini marittimi che si estende dal Verdon fino alla Spagna ? Allora sbagliate, perché, in agosto, l’albero simbolo del Sud-ovest della Francia è la Lagerstroemia. Impossibile, se avete fatto una vacanza nel Sud-Ovest della Francia, che non abbiate ammirato la fioritura di questo albero che rappresenta l’immagine di marca di numerose città : Bordeaux, Bergerac, Libourne, Agen, Biarritz, Bayonne…ecc…Il clima dell’Aquitania corrisponde ammirabilmente alle Lagerstroemia e poi, diciamolo, in città la Lagerstroemia resiste molto bene all’inquinamento atmosferico, alla siccità, al freddo…ecc… Sono ovunque : nei parchi, nei giardini pubblici ; sono usati per le alberature stradali, per le rotonde. In Francia, ogni estate, sono organizzati dei concorsi tipo : il più bel giardino fiorito, anche i comuni gareggiano tra di loro per avere il prezioso label “comune fiorito” e le fioriture spettacolari delle Lagerstroemia permettono di vincere questi premi. Davero è raro, da noi, vedere un giardino senza Lagerstroemia. C’è anche un anedotto che mi piace molto a proposito delle Lagestroemia. Avete notato il tronco nudo e liscio di questo albero ? Allora, sapete che in Giappone la Lagerstroemia fa la disperazione delle scimmie (saru) che, da secoli, non riescono ad arrampicarsi su questo albero e scivolano perciò i giapponesi hanno chiamato la Lagerstroemia : Sarusuberi (sembra un nome basco !) da saru (scimmia) e suberi (scivolare) Forse, vi chiedete perché vi racconto questa storia delle Lagerstroemia ? Perché le Lagerstroemia sono fiorite ed è il momento ideale per fare un giro al vivaio per acquistarle. Se volete una lagerstroemia di un sontuoso colore carmino cremisi oppure un viola vinaccia non fidatevi ai cataloghi che non sanno descrivere le Lagerstroemia. Andate al vivaio !

Annunci

4 thoughts on “Botanica : un cinese dal nome svedese che ha conquistato l’Aquitania e una scimmia giapponese disperata !

  1. Ah… ecco un’altra differenza tra “noi” e “voi”: la cura dei giardini e delle aiuole. E perfino delle rotonde stradali. A noi, manca.
    Buona domenica (temporali e temperature a picco!),
    monica.

    • Nel paese dove vivo, per vincere un terzo fiore sul label comune fiorito, il municipio ha sistemato un ruscello ed una foresta di bambu al posto dello spartitraffico della strada provinciale e una fontana in mezzo alla rotatoria ! (Non ho ancora capito come hanno collegato la fontana con il ruscello). Ma non è vissuto come uno spreco, piuttosto come un investimento….Be’ l’hobby del giardinaggio riguarda 17 milioni di francesi, lontano davanti al calcio 🙂

      Una stupenda domenica Monica !

      Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...