Bordeaux è tornata Serenissima !

IMGP6989

Cari lettori, dovete pensare che ho definitivamente perso la testa paragonando Bordeaux e Venezia ! Sì, lo faccio e non me ne vergogno ! E adesso vi spiego perché nostra città è tornata Serenissima. Non perché Bordeaux è stata edificata su una palude e il “pont de Pierre” e il duomo si reggono su palafitte ; non perché i leoni si incontrano ovunque nelle strade di Bordeaux ; non perché il nostro nuovo ponte è stato realizzato da un’azienda veneziana ; non perché c’è una straordinaria mostra dedicata alla città di Venezia, intitolata : sogni di Venezia, all’istituto Magrez fino a luglio ; non perché c’è una nuovo collegamento aereo Bordeaux-Venezia ; Non perché il nostro sindaco ha scritto un libro : la tentazione di Venezia dopo la sua condanna per corruzione a 18 mesi di reclusione con la condizionale, purtroppo il tizio è rimasto a Bordeaux ! ma perché il 2 maggio tornano le “gondole” sul fiume !

Le gondole, le rondini e le api furono tre compagnie marittime che traghettarono milioni di Bordolesi da una sponda all’altra dal 1867 fino alla seconda guerra mondiale. Le navi di queste compagnie erano dei vaporetti che non superavano i 22 metri di lunghezza, ma si vedevano da lontano con i loro grandi camini che sputavano fumo nero e gli immensi cartelli pubblicitari che vantavano bevande alcoliche locali sui lati delle navi. I battelli a vapore che vedete sopra, sul molo, davanti alla piazza “des Quinconces” sono ancora più antichi, diciamo verso 1830, e facevano le corriere fino a royan alla bocca dell’estuario oppure a monte verso Agen. Pensate un po’ che a Bordeaux, il primo piroscafo è stato inaugurato nel 1818 !

Nel mese di agosto 1944, i tedeschi prima di scappare da Bordeaux,  affondarono ed incendiarono più di 200 navi lungo il fiume fra cui le navi a vapore. Questo evento insieme ad altri : la costruzione di nuovi ponti, la nascita della civiltà dell’auto, la chiusura dei moli, con un recinto, alla gente che non lavorava per il porto di Bordeaux segnò la fine dei vaporetti a Bordeaux. Oggi, abbiamo chiuso un’epoca. Le preoccupazioni sono ecologiche, ormai le macchine sono appena tollerate in città. Il municipio vuole sviluppare i mezzi di trasporto alternativi : la bicicletta, il tramway, il treno, l’auto elettrica e ovviamente la nave. Insomma, vogliamo tornare indietro e ripristinare la circolazione fluviale per ridurre gli ingorghi stradali…

article_BATCUB_WEB

Quindi dal 2 maggio, potrete raggiungere alla lista dei mezzi di trasporto disponibili a Bordeaux : due navette fluviali che collegheranno le due rive del fiume. Uno stesso biglietto (circa 1,40 euro) permetterà di prendere la corriera, il tram, la bicicletta e la nave. A Bordeaux, se volete cambiare di mezzi di trasporto, il biglietto è valevole durante un’ora dopo la prima vidimazione. Quindi potete scendere dal bus, prendere il tram, inforcare una bici, salire a bordo di una nave con lo stesso biglietto.

In un primo tempo, ci saranno due collegamenti : Lormont (riva destra) –Jean-Jaurès (riva sinistra) e Yves Parlier (la Bastide, riva destra)-Jean-Jaurès (riva sinistra). Ci vorrà circa 15 a 20 minuti per fare la traversata. Tragitto assicurato durante le ore di punta : dalle 7 alle 10 e dalle 16 alle 19, settimana e weekend. Fuori questi orari, le gondole saranno affettate ad una linea di cabotaggio tra Lormont, la Bastide e Jean-Jaurès (un percorso di circa 6 km). Le due navette chiamate : Gondole e Hirondelle (rondine) sono due catamarani con un sistema di propulsione elettrica. La scelta di catamarani è dovuta ad una preoccupazione di sicurezza e di stabilità : le acque della Garonna essendo abbastanta tumultuose. Ogni nave potrà accogliere 45 persone, 6 biciclette e sarà accessibile ai disabili. La costruzione delle navi è stata affidata ad un cantiere navale di Gujan-Mestras (un paese vicino ad Arcachon). Speriamo che l’iniziativa sia incoronata di successo. Cosi potremmo vedere moltiplicarsi di nuovo le gondole sulla nostra vecchia Garonna !

http://www.batcub.fr/

Annunci

7 thoughts on “Bordeaux è tornata Serenissima !

  1. Che bella la foto sul sito batcub!
    Io tutte le cose che hai scritto nella preterizione non le conoscevo. Merci à nouveaux Alex pour tes renseignements.
    Ma l’iniziativa durerà per sempre? Voglio dire da dopodomani a …?
    (forse mi sono distratta e non ho letto)

  2. Bentornata Francesca ! Sì le gondole stanno tornando a Bordeaux come è già tornato il tram. Il municipio scommette su un trafico di 200 000 passeggeri ogni anno ! trovo il prezzo 1,4 euro per andare in nave dalla piazza Jean-Jaurès fino a Lormont davvero attrattivo, e poi c’è il piacere di essere sull’acqua ! Appena posso, provo la gondola !

    Buona sera,

    Alex

  3. Con tutta quell’acqua, c’è da meravigliarsi che non ci abbiano pensato prima. E il biglietto a 1,40 multimodale è valido per tutti mentre nella Venezia originale fanno un prezzo per i residenti, un altro per i turisti e il tram te lo sogni. Immagino che domani farai un meraviglioso percorso auto-tram-bicicletta-gondola. Aspetto di sapere com’è andata

    dragor (journal intime)

    • Secondo me, il municipio ci ha pensato perché lo fanno già a Parigi, Lione, Nantes. E noi a Bordeaux non vogliamo essere da meno. Ho sentito parlare anche di un progetto di metro aereo all’aeroporto di Bordeaux ! Presto con un biglietto a 1,40 potrai utilizzare tutti i mezzi di transporto immaginabili 🙂

      Buona sera caro Dragor,

      Alex

  4. l’idea è geniale: è un concetto di recupero del patrimonio culturale che spesso avvantaggia le città con i fiumi, ma a Bordeaux non si sono mai vergognati di guardarsi indietro e ammettere che in passato avevano spesso ragione.
    Sempre più vivibile e sempre più accessibile, un altro motivo per invidiare le amministrazioni francesi. Chapeau!

    • Grazie per l’apprezzamento Matteo ! Si, è vero, la città di Bordeaux deve assolutamente riconquistare il suo fiume e l’idea delle navette fa parte di questa strategia. Poi il futuro Bordeaux si costruisce in parte sulla sponda destra quindi perché non usare il fiume come via di comunicazioni. Aggiungo che in macchina, durante le ore di punta, nonostante il nuovo ponte, ti costa più di 1,4 di benzina per raggiungere l’altra sponda (senza contare il tempo perso)….

      Buona giornata,

      Alex

  5. Pingback: Bordeaux : maggio sulla montagna delle orchidee ! | Bordeaux e dintorni, stagione II

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...