Ah l’amour !

Quando chiediamo ai francofoni la loro parola preferita, rispondono a grande maggioranza : AMOUR. Probabilmente fanno un po’ di confusione tra la parola e la cosa, ma non per forza. Il termine è bello e quasi evocativo. Inizia vivamente su una vocale chiara : A, inseguita da una lunga vocale languida : OU che allunga la R finale e che precede la consonante bilabiale del bacio : Mmmm. AMOUR.

trovatore

Nell’Amour quello che mi interessa è la fonetica. La vocale latina : O lungo accentuato è diventata la vocale francese : E. Così, FLOREM ha dato FLEUR, AMOREM sarebbe dovuto diventare AMEUR. Allora perché AMOUR ? Da dove derivano le parole francesi che finiscono con OUR ? Pensiamo a POMPADOUR, il paese nel dipartimento della Correze o ancora ADOUR, il fiume dei pirenei ; pensiamo a TROUBADOUR (trovatore). Ci siete ! La lirica occitana non fu soltanto la grande poesia occidentale dell’Europa medievale, essa fu il laboratorio in  cui si inventò la concezione la più elevata del sentimento amoroso, la passione, il servizio cieco alla dama sovrana, la fedeltà fino alla morte. Sono i troubadours che hanno inventato l’AMOUR. La nostra idea della relazione amorosa, e la parola stessa provengono dall’occitano. Come, in conseguenza, si può trattare di “gergo” questi dialetti occitani che, tra il XII e il XVI toccarono all’eccelso ?

Questo post, cari lettori, lo dovete ad una lettrice di Bordeaux e dintorni che è andata a vedere un film francese questo weekend !

Annunci

10 thoughts on “Ah l’amour !

  1. Je connais pas ce prof. Il est parfait ! Comme le plan de mon film.
    Merci pour la traduction, tu m’épargne le travail de la faire ! …Et pour ton clin d’oeil.
    Mi viene in mente una vecchissima canzone italiana ascoltata non so come, quando e dove (…forse dai miei? boh). Te la cerco.

  2. Il s’agit du linguiste Bernard Cerquiglini qui fait une rubrique très amusante sur TV5 monde : http://www.tv5.org/TV5Site/lf/merci_professeur.php

    C’est que je n’avais jamais entendu parler du film : un plan parfait ! d’où l’idée de ce petit post. Pire, je dois être un alien parce que je n’ai jamais vu : Bienvenu chez les ch’ti 🙂 J’attends la chanson, alors !

    Bonne journée Francesca !

    Alex

    • Caro Alex, ho trovato il testo, ma di attinente c’è solo la parola “amore” te lo copio:

      Il film degli Ch’ti è simpatico e offre un aspetto sociolinguistico dell’esago. Interessante e divertente. Un plan parfait è un amore incondizionato e che va oltre. E’ uscito a fine ottobre in Francia, in Italia temo non arrivi. Tant pis pour les italiens !

      Ho guardato le lezioni del prof e le ho trovate molto interessanti. Grazie!

      • Viva, viva l’amore…Maintenant je vais avoir l’air dans la tête toute la soirée 🙂

        J’adore la rubrique de Cerquiglini ! On apprend plein de choses en s’amusant…Comme quoi, la grammaire française n’est pas forcément rébarbative…

        Bonsoir Francesca !

        Alex

      • Prononcer “Cerquiglini”, il doit d’être bien dur pour un français !
        Pare che il nonno fosse perugino.

      • Non tanto perché francesizziamo tutto 🙂 Secondo me, è più difficile, per un italiano(a) vivendo in francia, pronunciare Cerquiglini alla francese senza strangolarsi 🙂 Eppure, foneticamente non è difficile : SERKIGHLINI (tutte le sillabe essendo accentate allo stesso modo)

        Alex

  3. Amour è anche il titolo di un film terribile e delicato di Haneke, interpretato da due giganti del cinema francese: Jean-Louis Trintignant ed Emmanuelle Riva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...