In cucina con Alex : una ricetta di Pasqua tipicamente bordolese

L’anno scorso, su questo blog,  avete scoperto che tradizionalmente  i bordolesi mangiano l’alosa intorno a Pasqua. Oggi, vi faccio scoprire un’altra lecornia che i bordolesi mangiano a Pasqua : l’omelette à l’aillet ! Francamente, non credo che possa esistere qualcosa di più tipicamente bordolese che questo piatto ! Anche perché nelle altre regioni di Francia non conoscono l’aillet !

IMGP6654

Ma guardate che stamane ho trovato l’aillet dal vecchio che mi vende le verdure al mercato settimanale ! Forse vi chiedete : ma che roba è l’aillet ? L’aillet è una verdura, un condimento (e una volta anche un rimedio) che tutti i bordolesi adorano.  E’ un germoglio verde d’aglio di circa tre mesi, alto di 20 centimetri che assomiglia ad un mini-porro, di cui il bulbo non è ancora formato. Da non confondere con la cipolla, la cipolla selvatica, il cipollotto…ecc…che sono cose ben diverse ! Per spiegare quanto l’aillet è popolare a Bordeaux, basta sapere che, una volta, un creditore non poteva ottenere il sequestro dell’angolo di un orto dove veniva coltivato l’aillet ! Ci sono due modi per mangiare l’aillet : à la croque-au-sel cioè crudo con un po’ di sale oppure in omelette….

IMGP6655

Sei uova per tre persona. Sbattete le uova, aggiungete sale e pepe. Tagliate l’aillet in tronchetti…..

IMGP6657

In una padella antiaderante fate scaldare dell’olio d’oliva e soffriggete dolcemente l’aillet….

IMGP6659

Poi versate nella padella il composto d’uova e lasciate cuocere….

IMGP6660

Buon appetito e buon weekend a tutti !

P.S : Non mancate i prossimi post dedicati al Médoc : Scoprirete la scala di Umberto Eco ; vi  porterò a vedere un faro e continuerò a evocare il pittore Odilon Redon

Annunci

4 thoughts on “In cucina con Alex : una ricetta di Pasqua tipicamente bordolese

  1. Salut Francesca !
    Je le connais seulement de réputation. Non ce n’est pas la même chose, l’aillet est une pousse d’ail que l’on mange entièrement alors que dans l’autre cas c’est la partie qui est taillée pour favoriser le développement du bulbe qui est consommée. Une découverte pour moi : le zolle d’aglio rosso !

    Buona domenica,

    Alex

  2. Pingback: Pasqua a Bordeaux : Non siete veramente di Bordeaux se…. | Bordeaux e dintorni, stagione II

  3. Pingback: Estuario: in cui Carnevale si festeggia dopo Pasqua! | Bordeaux e dintorni, stagione III

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...